Idea Ginger
Faq Contatti Come funziona Login progettista
Ambiente
Obiettivo sostenibilità: 3 - Salute e benessere 11 - Città e comunità sostenibili 13 - Lotta contro il cambiamento climatico 15 - La vita sulla terra
6.680 raccolti su € 6.000 111 % obiettivo raggiunto 98 sostenitori -2 giorni
Sostieni il progetto
Un mega-circuito per motocross sta minacciando una incontaminata valle nel comune di Castagnole Monferrato in provincia di Asti, infliggendo una ferita permanente al territorio. Nonostante i rilievi tecnici da noi presentati per indicare le tante criticità esistenti nel progetto, la presentazione di una petizione sottoscritta da oltre 11.000 persone contrarie all'iniziativa e una prima archiviazione della richiesta, la Società proponente ritiene ora di poter ottenere il "via libera" a questa sua iniziativa. Ci siamo costituiti in un Comitato per opporci all’iniziativa; per questo abbiamo bisogno di incaricare alcuni tecnici specializzati in materia ambientale, acustica, paesaggistica e legale per contestare i contenuti del progetto. Per questo chiediamo il tuo contributo. Unisciti a noi in questa battaglia civile contro la distruzione dell’ambiente fatta solo per il piacere di pochi e per difendere i boschi del Monferrato astigiano, bene comune di cui prenderci cura tutti insieme.

ABBIAMO BISOGNO DI TE PER SALVARE LA VALLE RANDOLO E LE CARATTERISTICHE NATURALISTICHE DEL MONFERRATO ASTIGIANO

La valle Randolo area boschiva nel Comune di Castagnole Monferrato patria del vino Ruchè sta per essere interessata da un progetto di un mega-crossodromo che ne altererebbe l’equilibrio naturale con impatto devastante sulle aree limitrofe.


L’iniziativa, qualora venisse approvata, prevede due piste da motocross e strutture a servizio dell’impianto che ricadrebbero su un’area di oltre 13 ettari, attualmente classificata area agricola con conseguente e significativa trasformazione dell’area a carattere prevalentemente boschivo con relativo ingente disboscamento.

CHI SIAMO

Il Comitato Vigilanza Motocross si è costituito nel 2016 a seguito delle prime notizie trapelate sulla realizzazione del mega-impianto per lo svolgimento di allenamenti e gare di motocross promosso da una Società privata. Il Comitato è costituito da cittadini della zona che intravvedono nella realizzazione dell’impianto un danno ambientale che pregiudica le caratteristiche di questo territorio principalmente a vocazione outdoor: area che è terra di percorsi naturalistici, meta di comitive o singoli che praticano trekking o cicloturismo: certamente non è terra di motori!

PER CHE COSA STIAMO LOTTANDO

Ci stiamo battendo da 5 anni per contrastare questo progetto fortemente voluto dalle lobby del motocross. Non soddisfatte dal poter sfogare la propria passione sui 29 crossodromi presenti in Piemonte ne vuole riproporre un altro, ma non in un’area già sfruttata dall’uomo (vecchie cave, impianti industriali dismessi) bensì in un terreno vergine ricco di boschi e di biodiversità.

VOGLIAMO DIFENDERE IL PATRIMONIO NATURALISTICO DI QUESTA VALLE E DI TUTTO IL TERRITORIO DEL MONFERRATO ASTIGIANO.  

DI CHE COSA ABBIAMO BISOGNO  

Per raggiungere il nostro obiettivo abbiamo bisogno di sostenere le spese professionali di alcuni professionisti: acustici, forestali, urbanisti che predispongano le opportune relazioni di contestazioni che poi dovranno essere utilizzate da un legale che confezionerà il documento con il quale chiederemo il respingimento del progetto. 

L’esame preliminare dei documenti progettuali ci hanno confermato l’esistenza di vari elementi di debolezza che potrebbero essere oggetto di nostre contestazioni da sottoporre agli Enti che dovranno rilasciare i pareri per l’autorizzazione: abbiamo quindi ottime prospettive per bloccare una volta per tutte l’iniziativa.

PERCHE’ CHIEDIAMO IL TUO AIUTO

E’ necessario disporre di almeno 6.000 € per le seguenti spese:

  • Esperto acustico: 2.000 €  
  • Esperto forestale: 1.000 €  
  • Esperto urbanista: 1.000 €  
  • Assistenza legale: 2.000 €  

CONTIAMO SU DI TE

Perché anche tu, quando passerai in queste terre di Aleramo, possa godere delle bellezze naturalistiche del Monferrato astigiano, apprezzare l’ospitalità di queste terre, sorseggiare un calice di Ruchè e godere delle specialità enogastronomiche monferrine senza avere nelle orecchie il ronzio delle moto da cross.  

VOGLIAMO CHE LA VALLE RANDOLO DIVENTI COSI’?


SOSTIENI LA NOSTRA BATTAGLIA AIUTACI CON UNA DONAZIONE


  

Il Comitato ha sempre avuto il sostegno e l’appoggio delle seguenti Associazioni Ambientaliste:

ASD NORDIC WALKING ASTI

ASSOCIAZIONE ALTRITASTI

ASSOCIAZIONE COMUNEROERO

ASSOCIAZIONE TERRA, BOSCHI, GENTE E MEMORIE  

CAI - SEZIONE DI ASTI  

CITTADINANZATTIVA ASTI  

FIAB ASTI  

FORUM SALVIAMO IL PAESAGGIO  

GRUPPO D'INTERVENTO GIURIDICO - SEZIONE DI ASTI E PROVINCIA  

ITALIA NOSTRA PIEMONTE LEGAMBIENTE PIEMONTE E VALLE D'AOSTA  

LIPU ASTI  

MOVIMENTO STOP AL CONSUMO DI TERRITORIO ASTIGIANO  

OSSERVATORIO PER LA TUTELA DEL PAESAGGIO DI LANGHE E ROERO  

PRO NATURA PIEMONTE  

QUATTRO PASSI A NORDOVEST 

RETE ASTI CAMBIA


SONO AL NOSTRO FIANCO ANCHE:








Conosci il progettista

Logo Comitato

Claudio Giordano Vella - Comitato Vigilanza Motocross

Sono il presidente del Comitato Vigilanza Motocross di castagnole Monferrato in provincia di Asti; il Comitato si è costituito nel 2016 a seguito delle prime notizie trapelate sulla realizzazione del mega-impianto per lo svolgimento di allenamenti e gare di motocross promosso da una Società privata. Il Comitato è costituito da cittadini della zona che intravvedono nella realizzazione dell’impianto un danno ambientale che pregiudica le caratteristiche di questo territorio principalmente a vocazione outdoor: area che è terra di percorsi naturalistici, meta di comitive o singoli che praticano trekking o cicloturismo: certamente non è terra di motori! Ci stiamo battendo da 5 anni per contrastare questo progetto fortemente voluto dalle lobbies del motocross; con le poche risorse finanziarie ottenute da un autofinanziamento siamo riusciti a bloccare (temporaneamente-sic!) il progetto evidenziando la mancanza di documenti essenziali. Però la lobby dei motori, non soddisfatta dal poter sfogare la propria passione sui 29 crossodromi presenti in Piemonte, ne vuole riproporre un altro ma non in un’area già sfruttata dall’uomo (vecchie cave, impianti industriali dismessi) ma in un terreno vergine ricco di boschi e di biodiversità. Siamo come Davide contro Golia; se potessimo disporre degli strumenti giusti: supporti tecnici qualificati e consulenza legale, siamo certi che potremmo stendere Golia. Per questo ti chiediamo un contributo anche piccolo che ci permetta di finanziare esperti in geologia, in acustica, in paesaggistica che smontino le ipotesi (basi) progettuali della società proponente e forniscano al supporto legale gli elementi per costruire il ricorso al TAR e salvare la valle Randolo.


Cons_vigil_motocross@libero.it

News

ABBIAMO RAGGIUNTO IL PRIMO TRAGUARDO

Postato il 22/11/2021 by Comitato Vigilanza Motocross

..... ma non vogliamo fermarci

Continua a leggere


Un'altra Associazione si affianca al Comitato a sostegno della nostra battaglia

Postato il 23/10/2021 by Comitato Vigilanza Motocross

Continua a leggere

Commenti dei sostenitori

natasha sanna - 11/11/2021

Tutte quelle competizioni ad alto impatto ambientale dovrebbero essere sospese. È chiaro che il settore economico che gira intorno ad esse ne subisce un danno, tutti sta a vedere se è più corretto e logico che per soddisfare il divertimento di pochi si debba inficiare la salute e i danni ambientali di tutti. Ma forse neanche oggi vi è la consapevolezza di questi problemi.

Logo Comitato Comitato Vigilanza Motocross

Grazie Natasha, oggi è anacronistico puntare ad impianti dove sgasano moto ad alto inquinamento; perchè non pensare a soluzione con moto elettriche? già ci sono degli impianti di questo genere.

Paolo Montrucchio - 04/11/2021

Basta inutili devastazioni!

Logo Comitato Comitato Vigilanza Motocross

Grazie Paolo, per il tuo contributo; quando ci sono tante altre aree già compromesse dall'uomo dove poter realizzare tanti impianti perchè devastare il territorio già martoriato negli ultimi decenni?

Alessandro Valfrè - 04/11/2021

Un progetto anacronistico e in contrasto con le priorità ambientali del territorio.

Logo Comitato Comitato Vigilanza Motocross

Grazie Alessandro, è per questo che da 5 anni ci stiamo mobilitando

[Anonimo] - 03/11/2021

Sono con voi ????

Mario Corbellini - 03/11/2021

Diffonderò l’iniziativa ai vicini

Logo Comitato Comitato Vigilanza Motocross

Grazie Mario, facciamo girare il passaparola

silvia castello - 30/10/2021

grazie a voi

Logo Comitato Comitato Vigilanza Motocross

Grazie anche a te che come altri sostiene questa nostra battaglia di civiltà affinché un bene comune non sia danneggiato per un interesse privato di poche persone.

Crotti Mario - 26/10/2021

Grazie grazie x difendere il territorio

Logo Comitato Comitato Vigilanza Motocross

Grazie Mario, vogliamo salvaguardare questo spazio verde affinchè tutti quelli che attraversano questa regione possano beneficiare del silenzio e della pace che finora hanno caratterizzato questa zona.

Alessandro luciano - 25/10/2021

Davvero lodevole ciò che fate.!! Bravi...

Logo Comitato Comitato Vigilanza Motocross

Grazie Alessandro, il tuo apprezzamento è un motivo di sprone per tutti per raggiungere l'obiettivo di conservare intatto questo angolo di Monferrato.

Umberto Ferri - 20/10/2021

Al tuo fianco Claudio nella battaglia. Umberto

Logo Comitato Comitato Vigilanza Motocross

Grazie Umberto, accanto a me ci sono tanti altre persone che hanno un obiettivo comune: salvare i boschi contro un progetto che va all'opposto dell'orientamento comune di salvare il clima

cesare cuniberto - 21/10/2021

I soci della Associazione comuneroero odv hanno deciso di sostenere questa importante battaglia per scongiurare il rischio che molti ettari boschivi di Castagnole Monferrato vengano irrimediabilmente distrutti

Logo Comitato Comitato Vigilanza Motocross

Grazie Cesare per il supporto anche della tua Associazione alla nostra battaglia.

Giuseppe Sammatrice - 21/10/2021

Grazie

Logo Comitato Comitato Vigilanza Motocross

Grazie a te Giuseppe per il sostegno e l'impegno che profondi per questa battaglia.

[Anonimo] - 20/10/2021

Viva il bosco ????

[Anonimo] - 20/10/2021

Salvaguardia del territorio, della fauna e della flora

Logo Comitato Comitato Vigilanza Motocross

Grazie Irene per il tuo sostegno: è proprio per quello che stiamo lottando.

Sostenitori

Ecco i gloriosi GINGERs che hanno sostenuto il progetto finora:

Ginger PRIMO AVIDANO

Ginger Italo Mussio

Ginger Andrea Capellino

Ginger Giorgio Baldizzone

Ginger Simona Bocci

Ginger Alberto Bartolozzi

Ginger Giuseppe Ascione

Ginger alessandra faggionato

Ginger Gianpaolo Squassino

Ginger natasha sanna

Ginger Linda Frei

Ginger Gianfranco Miroglio

Ginger Francesca Pignata

Ginger Giovanna Paradiso

Ginger Lucia Pitrafesa

Ginger Giuseppina Maggiora

Ginger Maddalena Guttero

Ginger Businaro Marzia

Ginger Paola Sannazzaro

Ginger andrea maria pirollo

Ginger Paolo Montrucchio

Ginger Alessandro Valfrè

Ginger Mario Corbellini

Ginger Beatrice Gaudio

Ginger Francesco Benvenuti

Ginger Linda Frei x Custodi dei boschi

Ginger margherita meneghin

Ginger Riccardo Gaviani

Ginger Angelo Gragnolati

Ginger Calogero Schifano

Ginger silvia castello

Ginger GABRIELE DOMANDA

Ginger Catherine Bernard

Ginger VITTORIO MONZONI

Ginger Luca Calabrese

Ginger Gianfranco Peano

Ginger Vincenzo Giudice

Ginger GIOVANNI DAMASIO

Ginger Marco Rosso

Ginger Andrea Nano

Ginger GIOVANNI MASCHERONI

Ginger Crotti Mario

Ginger Angelo Porta

Ginger Alessandro luciano

Ginger Paola Gulino

Ginger Guido Billwiller

Ginger Vincenzo Monferrato

Ginger Michea Scaglione

Ginger Andrea Fabris

Ginger Enrico Griseri

Ginger Sonia Vella

Ginger Alessandro Mortarino

Ginger Rita Sanlorenzo

Ginger GABRIELLA SANLORENZO

Ginger Daniele Allara Dennis Bejarano

Ginger Maria Marrapodi

Ginger Pro Natura Cuneo

Ginger cesare cuniberto

Ginger cesare cuniberto

Ginger Piero Belletti

Ginger Giuseppe Sammatrice

Ginger Gianfranco Pennacchioni

Ginger Umberto Ferri

Ginger Fabio

Ginger dario siccardi

Ginger Davide Perdomo

Ginger Bianca Crotti

Ginger Claudio Vella

Dillo a tutti!

CONDIVIDI


COPIA IL LINK

SOSTIENI

FAI TU

FAI TU

Grazie per il tuo sostegno; ti invieremo sui social il nostro abbraccio affettuoso

IMPORTO MINIMO €5

66 SOSTENITORI

 

€10

Escursione intorno alla valle Randolo con una guida forestale

Cammina con noi intorno alla valle Randolo dove si vogliono realizzare le due piste di motocross; saremo accompagnati da un esperto forestale che ci illustrerà le caratteristiche naturalistiche di questa valle. Se non riusciremo a bloccare l'iniziativa potrebbe essere l'ultima occasione per apprezzare questi posti incontaminati. Organizzeremo l'evento in un fine settimana ai primi di Dicembre in funzione delle previsioni meteo, o in alternativa ad Aprile 2021.

9 SOSTENITORI

 

€20

Diventa socio del nostro Comitato

Avrai diritto ad essere iscritto come socio finanziatore al nostro Comitato ed essere inserito nel nostro gruppo WhatsApp per partecipare alla vita del Comitato

5 SOSTENITORI

 

€25

Passeggiata per le vigne del Ruchè con assaggio finale

Castagnole Monferrato è famosa per il vino Ruchè DOCG; è uno dei più rari vitigni autoctoni tra quelli coltivati nel Monferrato astigiano, che nasce da terreni calcarei e asciutti soggetti a elevata insolazione. Avrai l'opportunità di passeggiare tra le vigne che producono l'uva per il Ruchè insieme ad un produttore che vi accompagnerà nella passeggiata illustrandovi le caratteristiche del processo di produzione; l'escursione si concluderà nelle cantine dove si produce questo saporito vino.

4 SOSTENITORI

Disponibilità: 46

 

€30

Diventa socio finanziatore del Comitato

Diventerai socio finanziatore del nostro Comitato con diritto di partecipare alle nostre Assemblee e riceverai un breve filmato di un capriolo ripreso mentre saltella nella valle Randolo. Bloccando il progetto permetteremo a lui e a tutta l'altra fauna selvatica di restare a casa.

3 SOSTENITORI

 

€40

Spettacolo teatrale in esclusiva

Il nuovo spettacolo di Lorenza Zambon STORIE SELVATICHE, accolto ovunque con grande entusiasmo , verrà presentato in esclusiva per i sostenitori presso la "Casa degli alfieri", singolare e storico esempio di centro di produzione culturale e co-housing a Castagnole Monferrato. Tre storie d’amore, tre insolite passioni nate fra certe donne, certi uomini, certi “luoghi potenti”. Lo spettacolo si terrà in una giornata di Sabato in una delle due prime settimane di Dicembre

1 SOSTENITORE

Disponibilità: 24

 

€50

Pernottamento al B&B La Locanda dei Musici

Soggiorno per due persone presso La Locanda dei Musici, B&B situato nel caratteristico ricetto (Miraja) di Castagnole Monferrato a condizioni particolari (-20%). LOCANDA dei MUSICI offre ai suoi ospiti 5 camere di charme, tutte con bagno. Alcune stanze sono dotate di balcone, altre di terrazzo dal quale si gode di una bella vista sulle colline circostanti. La prima colazione è servita in una delle cantine storiche della casa, dove è anche possibile degustare i vini del territorio. Validità della proposta da Marzo ad metà Aprile 2022

6 SOSTENITORI

Disponibilità: 14

 

€100

Sapori Monferrini

Dopo una passeggiata nelle vigne accompagnati da un produttore locale, assaporerai i rinomati prodotti enogastronomici del Monferrato astigiano: insieme ad una degustazione del tipico vino DOCG di Castagnole Monferrato: Ruchè, potrai ritirare un cesto con tipici prodotti locali: i tajarin, gli agnolotti, i finocchietti di Refrancore, le rinomate nocciole dell'astigiano ed altro. Diventerai anche socio finanziatore del Comitato con diritto di partecipare alle nostre Assemblee e riceverai un breve filmato di un capriolo ripreso mentre saltella nella valle Randolo.

4 SOSTENITORI

Disponibilità: 5

 

€500

Una notte con un trifulau

Esclusivo: limitata a due sostenitori. Esperienza unica: affiancherai un "Trifulau" (cercatore di tartufi ) con il suo "tabui" (il cane da tartufi) alla ricerca di tartufi in una tartufaia posizionata in una splendida valle del Monferrato astigiano. La ricerca si effettuerà nelle ore notturne godendo anche delle emozioni che derivano dal camminare nel bosco di piante tartufigene, dal sentire i richiami degli animali notturni, dal respirare l'aria carica di profumi selvatici dal vivere le sensazioni che si provano quando il "tabui" inizia a scavare dove annusa la presenza del tartufo. La notte si concluderà con un momento conviviale assaggiando uova al tegamino insaporite con le scaglie dei tartufi trovati e un buon calice di Ruchè.

Disponibilità: 2